Incontro delle famiglie Ropolo Argentina - Italia

Il 28 maggio 2003 avvenne l'incontro tra i parenti della famiglie Ropolo dell'Argentine e dell'Italia.
Il Gemellaggio fra Ataliva e Pancalieri che avvenne dal 28 maggio al 10 giugno a Pancalieri permise il lungo desiderato incontro tra i membri delle due famiglie sopraccitate.
La comitiva di Ataliva fu integrata con un membro della Famiglia Fra i partecipanti locali che hanno organizzato il Gemellaggio, facevano parte le famiglie Ropolo ivi residenti.
Questo avvenimento permise a un discendente di un immigrante italiano, originario di Pancalieri, che si stabilì a Felicia provincia di Santa Fe, di incontrarsi con i relativi parenti italiani.

Una breve storia

l'incontro avviene dopo più di 100 anni di separazione tra le famiglie Ropolo di Italia ed Argentina. Questo evento fece seguito ai viaggi sporadici fatti al relativo paese natale da immigranti e a visite in Pancalieri che negli ultimi anni fecero alcuni membri della famiglia dell'Argentina ma senza incontrare i loro parenti.
Tutto questo cominciò a realizzarsi quando ad inizio anno 1998 Ruben Manuel Ropolo scrisse una lettera a Maria Teresa Ropolo ed ebbe una risposta il 30 di aprile 1998 da suo fratello Giuseppe.
In seguito, con l'avanzamento di Internet, verso la fine dei 2.000 cominciò un contatto costante fra Eduardo Jose e Giuseppe e lentamente anche verso altri membri della famiglia.
Nel 2002 per vari motivi membri della famiglia Ropolo di Italia non parteciparono al Gemellaggio tra Ataliva e Pancalieri fatto in Argentina nel mese di agosto e nemmeno al primo incontro tra le famiglie Ropolo avvenuto a Felicia il 12 ottobre 2002.
Durante l'anno 2002 viaggiarono e furono in Pancalieri Olga Teresa Ropolo che non contattò nessun parente italiano e Hipolito Pavia che fu da Giovanni ed Angelo, ma non li incontrò.

Attività

l'incontro si realizzò il 28 di maggio di 2003 nell'aeroporto di Torino Caselle quando per la prima volta si incontrarono Giuseppe Ropolo ed Eduardo José Ropolo, essendo zio e nipote di quarto grado per parentela.
Dopo nella piazza del Comune di Pancalieri la delegazione di Ataliva fu ricevuta calorosamente dalla popolazione di Pancalieri e Angelo Ropolo, la sua moglie Maria Caterina Parizia e sua figlia Paola Piera, zii e nipote in quarto grado si incontrarono con il sopraccitato Eduardo Jose Ropolo.
Nello stesso giorno inoltre Eduardo Jose incontrò Maria Teresa Ropolo (zia quarta) e i suoi figli Edoardo e Barbara Ferrero (nipoti quarti). In seguito conobbe i figli di Giuseppe, Cristiano e Chiara, (nipoti quarti).
Inoltre ha avuto l'occasione conoscere Bartolomeo Ropolo e la sua sorella Francesca, zii di terzo grado- nonni.
Loro gli hanno fatto conoscere tutto Pancalieri. Ha vissuto, tutti quei giorni, nella stessa terra in cui sono nati ed hanno vissuto i suoi bisnonni, trisnonni ed altri antenati, entrò nella chiesa in cui furono battezzati ed ha camminato per le stesse vie che loro hanno camminato.
Non ci sono sufficienti parole per descrivere quello ha provato nello stare negli stessi luoghi che vissero i suoi antenati.
Il 13 giugno 2003 si realizzò una cena dove parteciparono membri della famiglia Ropolo della zona. La permanenza in Pancalieri perdurò fino al 16 giugno 2003. Tutta la durata della permanenza si svolse in un'atmosfera familiare , trattato da tutti i membri della famiglia Ropolo come un parente conosciuto da anni, anche se molti lo avevano appena conosciuto.
Per gli abitanti di Pancalieri lui era soprattutto un Ropolo e da tutti ha avuto attenzione ed amicizia che si ricorderà per sempre.
Questo viaggio non solo servì a conoscere i miei parenti italiani e fare incontrare le famiglie Ropolo, ma anche a conoscere e far nascere un'amicizia con gli abitanti di Pancalieri che non dimenticherò mai nella mia vita.